Entro il 1° anno sarà sviluppato il Piano di Comunicazione, condiviso tra tutti i partner di ASAP e realizzato da professionisti del settore.

Le attività di formazione previste dalle Azioni A4, B1, B2, B5, B6 consisteranno in lezioni frontali, tavole rotonde, simulazioni di comportamento con il pubblico. Una guida tecnica verrà distribuita ai partecipanti degli incontri. Verranno organizzate in tutte le regioni delle attività di informazione/comunicazione per amministratori pubblici, docenti, cacciatori e pescatori, titolari di attività commerciali, liberi professionisti e personale che opera in aeroporto.

Nelle Aree Protette e negli Orti botanici saranno realizzati 9 sentieri natura sul tema delle IAS, materiali informativi per la cittadinanza e per la didattica nelle scuole (con kit educativi e manuali per gli insegnanti). Per gli zoo ci si avvarrà della pregressa campagna UIZA sulle IAS per svolgere attività di sensibilizzazione con le modalità più appropriate già sperimentate (laboratori didattici, attività, cartellonistica, pannelli divulgativi, incontri a tema). Il MUSE di Trento divulgherà il materiale informativo di ASAP e metterà a disposizione i propri spazi per le attività informative.

Nelle Aree Protette verrà condotta una web-survey per la definizione del quadro conoscitivo sul tema e la costruzione delle linee guida italiane per le Aree Protette stesse.

Negli aeroporti romani verrà allestito un info point sul tema e prodotto del materiale informativo per i passeggeri in transito. Verranno realizzate due edizioni del concorso nazionale per le scuole nel quale ogni istituto partecipante potrà dare vita ad iniziative ed attività secondo le proprie caratteristiche o necessità didattiche. Il concorso verrà pubblicizzato attraverso il sito web del progetto e attraverso i consueti canali del mondo della scuola.

Per la citizen science si prevedono una serie di attività di coinvolgimento della popolazione come la realizzazione di 12 bioblitz cui parteciperanno 1000 persone affiancati da esperti e la Smart App per le specie aliene.

Per il mondo scientifico l’attività informativa sarà realizzata attraverso 3 giornate di seminario, mentre l’esercizio di priority setting, condotto da 2 coordinatori e da 2 leader e 5 specialisti per ogni gruppo tematico, sarà organizzato in 4 fasi distinte che culmineranno in un workshop finale di lavoro collettivo e consensus-building tra gruppi.