Le azioni preparatorie consistono nella pianificazione e nella organizzazione dettagliata delle azioni centrali; esse, quindi, gettano le fondamenta di tutto il resto del progetto, azione per azione, definendone i tempi, le risorse umane ed economiche, i prodotti intermedi e finali, i messaggi comuni da trasmettere. I risultati delle azioni preparatorie saranno quindi il piano esecutivo degli interventi, il piano della didattica, il piano di comunicazione e la formazione destinata ai moltiplicatori, ossia a quei soggetti che garantiranno la replicabilità e la trasferibilità del progetto (per esempio guide, educatori e comunicatori delle aree protette, personale degli orti botanici, degli zoo e dei musei scientifici e altri).