Life ASAP si prepara a volare negli aeroporti

Al via la campagna di comunicazione sulle specie aliene invasive diretta a turisti e viaggiatori

Formati e preparati. Dopo il corso svolto a Roma e nella Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa, lo staff del progetto Life ASAP è pronto ad accogliere e informare correttamente i passeggeri in transito nell’aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino sulle specie aliene invasive (IAS).

La sensibilizzazione dei viaggiatori, infatti, è un passo cruciale dell’intero progetto ASAP, vista l’importanza che il regolamento UE 1143/2014 conferisce alla gestione delle vie di ingresso delle IAS, come può essere l’hotspot di Fiumicino, che nel 2016 è stato utilizzato da 41 milioni di viaggiatori.

La campagna di comunicazione negli aeroporti ha l’obiettivo di sensibilizzare i viaggiatori sugli impatti causati dalle IAS, sul trasporto – volontario o involontario – di queste specie in occasione dei viaggi e sui comportamenti da adottare per evitarne l’introduzione. L’info-point ASAP, presidiato da operatori del progetto, costituirà il fulcro della campagna: gli operatori interagiranno con i viaggiatori sul complesso tema delle IAS supportati da materiale audio, video e cartaceo appositamente redatto, mentre altri materiali cartacei e multimediali saranno posizionati in punti strategici dell’aeroporto a disposizione del pubblico.

La formazione degli operatori dell’info-point ha riguardato molteplici aspetti, tra cui i concetti di base di biologia delle invasioni, gli impatti delle IAS sulla biodiversità, sull’economia e sulla nostra salute e i regolamenti EU 1143/2014 e il 1263/2017. È stato poi trattato a fondo il caso peculiare degli aeroporti, illustrando il ruolo attivo e passivo dei viaggiatori come vettori di specie aliene e descrivendo dei casi emblematici su cosa i viaggiatori si portano dietro in modo consapevole o inconsapevole. Una parte del corso è stata dedicata alle attività di gruppo con le simulazioni di situazioni reali in cui gli operatori di ASAP incontrano i viaggiatori in un tipico ‘non-luogo’ come un aeroporto e con tempi di contatto comunicativo brevissimi. I partecipanti hanno infatti imbastito delle vere e proprie sceneggiature, tutte caratterizzate da una spiccata creatività e molto coinvolgenti per spirito di immedesimazione e senso dell’umorismo; questa rappresentazione delle situazioni reali ha permesso agli operatori e ai formatori di mettere in luce i punti di forza e di debolezza della comunicazione negli aeroporti e di sviluppare nuove idee sui contenuti, i metodi e i materiali da presentare al pubblico.

Al corso hanno partecipato i dipendenti della Regione Lazio e i volontari di Legambiente, partner del progetto, che presiederanno l’info-point; docenti del corso sono stati i naturalisti di NEMO e il dott. Andrea Monaco, responsabile di progetto per la Regione Lazio.

Prossimi eventi
Dicembre 2018
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31